I bambini celiaci di oggi saranno gli adulti sovrappeso e diabetici di domani?

April 7th at 12:00am
Share

Mangiare senza glutine vuol dire spesso alimentarsi con cibi ricchissimi di zuccheri, farine raffinate ad alto indice glicemico (come la farina di riso o la farina di mais) e addizzionati con sciroppi di glucosio o fruttosio. Questo tipo di scelte alimentari predispongono l'individuo, giovane e adulto, all'obesità e al diabete.

Le farmacie Kerix consigliano di abbandonare totalmente l'utilizzo di cibi senza glutine processati e raffinati scegliendo di acquistare e consumare preferibilmente cereali senza glutine integrali. 

CEREALI E SIMIL-CERALI SENZA GLUTINE:

•RISO: il riso integrale è ricco di fibre e micronutrienti: fonte di vitamine del gruppo B, fa particolarmente bene al sistema nervoso. Il riso è consigliato nella dissenteria poiché svolge un’azione benefica sul colon.
•MAIS
•GRANO SARACENO: contiene il 15-20% di proteine ed essendo ricco di rutina agisce fortificando i vasi. Contiene inoltre ferro e vitamine del gruppo B. Ottimo in gravidanza.
•AMARANTO: come il grano saraceno, contiene l’amminoacido lisina, del quale la maggior parte dei cerali sono privi.Ha un basso indice glicemico ed è molto ricco di ferro.Va bollito per 30 minuti, preferibilmente assieme ad altri cerali per dare maggiore consistenza.
•MIGLIO: originario dell’Asia centrorientale, è ricco di ferro, magnesio, vit. B ed E. Ricco in silicio, è utile per la ricostituzione del tessuto connettivo ed è fortificante di unghie e capelli.
•QUINOA: gli Inca la chiamavano “Grano madre” ed ancora oggi è un alimento fondamentale in America Centrale e Meridionale. Contiene potassio, fosforo e manganese e un’alta quantità di calcio.