Depressione: nuove strategie terapeutiche.

June 11th at 12:00am
Share

La depressione è, come scrive lo psichiatra Vittorino Andreoli nel suo libro I segreti della mente, una "fuga dal mondo" in cui l'individuo tende a cancellare sé stesso. Chi è depresso si ritira dalle operazioni quotidiane, riduce la sua attività fisica e preferisce restare solo, mentre dentro di lui cresce un grande senso di colpa,  la sensazione di soffocare sotto il suo stesso peso e la convinzione di essere dannoso, per sé e per gli altri. Per un depresso la morte diventa un pensiero liberatorio dalla profonda sofferenza del vivere e il suicidio è l'epilogo più estremo di questo disturbo. In questo contesto possiamo inserire anche le dipendenze, in cui il soggetto limita la relazione con il mondo esclusivamente al legame con una sostanza (droghe, gioco d'azzado,...). Le dipendenze, sebbene più lentamente del suicidio, portano anch'esse allo stesso risultato di annullamento dell'io.

Secondo gli ultimi anni di ricerca scientifica, l'attivazione della cascata immunitaria-infiammatoria, l'aumento dei radicali liberi dell'ossigeno e dell'azoto e la riduzione dei livelli di antiossidanti sono dei fenomeni chiave nella depressione. Una loro normalizzazione ha portato, in base a studi pubblicati, la risoluzione del fenomeno depressivo.

Quali sono i mediatori infiammatori che aumentano di più durante la depressione? 

  • Proteina C reattiva
  • Interleuchina 6
  • TNF-alfa

Tutti 3 questi mediatori sono influenzati dalla dieta e possono essere ridotti in modo significativo da una dieta fitochetogenica addizionata di omega 3.

Nelle Farmacie Kerix proponiamo il test di lipidomica per avere il proprio identikit lipidico e conoscere il proprio stato di stress radicalico (clicca qui per maggiori informazioni) e siamo specialisti della dieta fitochetogenica. Chiama in farmacia per un appuntamento, ti aspettiamo!