Indicazioni utili per lo svezzamento

November 10th at 12:00am
Share

Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, lo svezzamento dei bambini andrebbe iniziato non prima dei 6 mesi di vita per i seguenti motivi:

  • servono almeno 6 mesi per l'instaurazione della flora bifidogena nell'intestino
  • servono almeno 6 mesi per la maturazione dei fattori di tolleranza intestinali, senza dei quali il sistema immunitario reagirebbe in modo anomalo verso cibi innocui scatenando allergie alimentari
  • bisogna attendere lo sviluppo della muscolatura adatta alla deglutizione
  • solo verso i 6 mesi inizia la mproduzione di amilasi pancreatica, fondamentale per digerire gli amidi dei cereali
  • prima del sesto mese c'è un'elevata permeabilità intestinale, che esporrebbe il bambino a rischi di intossicazione alimentare

Quali sono i segnali per capire se il bambino è pronto per lo svezzamento?

  1. Mantenimento della posizione seduta
  2. Interesse verso il cibo
  3. Dentizione

Con quale frutta e verdura iniziare?

Ecco la lista della frutta con bassa reattività allergica: pera, banana, prugna, susina

Ecco la lista delle verdure con bassa reattività allergica: carota, patata, bieta, lattuga, finocchio, zucca

Evitare fino all'anno di età gli ortaggi della famiglia delle solanacee.

Con quali cereali iniziare?

Preferire i seguenti cereali privi di glutine: riso, mais, miglio, quinoa, amaranto, grano saraceno

I legumi?

Iniziare dal settimo mese di vita con piccole quantità di lenticchie rosse decorticate, che apportano una buona quantità di ferro e una bassa concentrazione di fibre. Verso gli 11 mesi introdurre fagioli e ceci passati al passaverdure.

Quali semi oleaginosi?

  • Le mandorle sono le più adatte ai bambini, si possono dare fin dalle prime pappe (crema di mandorle bianca). Sono ottima fonte di calcio, magnesio, ferro e proteine.
  • I semi di girasole possono essere introdotti subito dopo le mandorle: hanno un sapore dolce, ottimo apporto di ferro, di magnesio e vitamina E.
  • semi di zucca sono ottimi fin dalle prime pappe: ricchi di omega 3, buon contenuto di proteine, ferro, zinco e fosforo.
  • olio di lino: 1 cucchiaino di olio di semi di lino a freddo sulla pappa.
  • Noci, nociole e semi di sesamo:  allergizzanti, attendere i 2-3 anni

I condimenti:

Fino ai 10-12 mesi  il bambino non sente la necessità di un cibo più saporito, ma si possono usare le erbe aromatiche. Successivamente, si può iniziare con il sale marino integrale.

L'olio extravergine di oliva può essere utilizzato già nelle prime pappe.

I dolcificanti:

  • Malto: ok 
  • Sciroppo d'acero: ok, meno calorico
  • Miele: non prima dell'anno di età

Le fibre

Secondo i LARN (livelli di assunzione raccomandati di energia e nutrienti per la popolazione italiana-1996) in età pediatrica i quantitativi di fibra raccomandati si possono calcolare sommando l'età anagrafica del bambino al numero 5. Quindi durante lo svezzamento non è consigliato superare i 5 g al giorno di fibre per evitare reazioni intestinali anomale.

TABELLA DI INTRODUZIONE DEGLI ALIMENTI PROTEICI 

Fino ai 7 mesi latte materno, yogurt vaccino o caprino, ricotta, mandorle, lenticchie rosse
Dai 7 ai 9 mesi piselli
Dai 9 ai 12 mesi fagioli, ceci, formaggi freschi, tuorlo d'uovo (dopo i 12 mesi), parmigiano (inserimento controverso)
Dopo i 12 mes parmigiano, pesce, seitan, (saltuariamente)
Dopo i 18 mesi uovo intero (meglio se biologico di galline allevate a terra), carni preferibilmente bianche (di agricoltura biologica)

 

Vi aspettiamo in farmacia per altri consigli utili per lo svezzamento e con tante buone ricette per i vostri bimbi!

 

Bibliografia

Svezzamento secondo Natura- Trevisan -Terra Nuova 2011