CISTITE RICORRENTE: CAUSE E CURA

March 23rd at 12:00am
Share

La cistite si definisce ricorrente quando si verifica due volte in sei mesi o tre volte in dodici mesi. Le donne sono molto più soggette degli uomini a tale problematica e la sua diagnosi viene effettuata attraverso urinocultura.

La causa più comune di tale patologia è un battere chiamato Escherichia coli, normalmente presente nel nostro intestino. Sulla sua superficie sono presenti numerosi pili che gli consentono di legarsi saldamente alla parete delle cellule uroteliali. Questo meccanismo di legame evita così che il batterio venga dilavato (cioè staccato dalla parete uroteliale) durante l'urinazione. 

Le linee guida raccomandano l'uso di antibiotici a basso dosaggio per un periodo di tempo da 6 a 12 mesi per prevenire recidive. Ciò comporta, tuttavia, l'aumento del rischio di selezionare batteri resistenti all'antibiotico.

Dal punto di vista naturopatiico, dopo una cura antibiotica definita dal medico per la cistite, si può agire con prodotti di alta qualità per prevenire le recidive. In particolare è confermata l'utilità delle seguenti sostanze:

  1. Mannosio: è uno zucchero complementare ai pili del batterio che agisce prevenendo il suo legame alle cellule uroteliali.
  2. Cranberry: mirtillo rosso titolato in PAC (proantocianidine). Anch'esso, come il mannosio, impedisce l'adesione del batterio alle cellule uroteliali
  3. Drenanti Naturali: fare uso di drenanti specifici naturali da bere durante il giorno, come il Fillanto e il Mais, che aumentano il flusso dell'urina.
Inoltre, se la cistite fosse lieve e si volesse trattarla con antibiotici naturali, preferire i seguenti antibatterici, da assumere in modo controllato seguendo le dosi consigliate:
  1. Uva Ursina: azione antibatterica efficace contro l'E. coli.
  2. Origano: antibiotico molto potente

 

Ti aspettiamo in farmacia per consigli personalizzati e prodotti naturali di ottima qualità per agire con efficacia sulla cistite!