INVECCHIAMENTO: COME RALLENTARLO?

April 24th at 12:00am
Share

Invecchiare è fisiologico, poichè è "l'effetto secondario" di un metabolismo che consuma, che funziona. La nostra aspettativa di vita è però aumentata di molto rispetto ad un tempo e restare giovani a lungo è oggi sempre più necessario. Però, per nostra fortuna, grazie alle più recenti scoperte scientifche si è capito che l'invecchiamento si può rallentare, posticipare. Come? Agendo in modo personalizzato sull'alimentazione e sul nostro stile di vita, per guidare l'espressione dei nostri geni verso un effetto anti-aging.

CONOSCENDO LE CARATTERISTICHE DEL NOSTRO GENOMA e LE CARATTERISTICHE MOLECOLARI DELLE MEMBRANE DELLE NOSTRE CELLULE è possibile evitare 3 dei processi più pericolosi per l'invecchiamento:

  1. l'eccesso di infiammazione basale
  2. l'eccesso di ossidazione
  3. bassi livelli di micronutrienti essenziali rispetto alla nostra personale necessità
Quali sono le analisi utili a conoscere e regolare questi parametri?
  1. l'analisi nutrigenetica 
  2. l'analisi nutrilipidomica

Quali sono le teorie alla base di questa strategia?

Le teorie che spiegano questo approccio all'invecchiamento sono due e si chiamano "oxi-inflammaging theory" e "long-latency deficiencies theory".

La prima definisce l'invecchiamento come un processo ossidativo e infiammatorio cronico che porta al danneggiamento delle componenti cellulari, tra cui le proteine, i grassi e il DNA, contribuendo in tal modo al declino delle funzioni fisiologiche legato all'età.

La seconda indica come rischio per l'invecchiamento un basso livello di vitamine e altri micronutrienti essenziali rispetto alla personale necessità protratto per molti anni.

Agire in senso persanalizzato ci consente quindi di prevenire l'invecchiamento e le condizioni patologiche ad esso associate.

Per avere puù informazioni vieni nelle farmacie Kerix o richiedi un appuntamento con le nostre esperte, ti aspettiamo!