Omega 3 in pediatria

August 16th at 12:00am
Share
Una buona o cattiva nutrizione infantile non è legata solo al peso corporeo, ma riguarda anche il livello di micronutrienti. Essi, infatti, sono indispensabili per garantire una crescita sana.

Un particolare gruppo di micronutrienti spesso carenti in età pediatrica sono i grassi chiamati OMEGA-3 , in particolare l'EPA  e il DHA.
Ricordiamo che i grassi hanno i seguenti livelli di assunzione di riferimento (LARN IV revisione, 2014):
  • da 6 a 12 mesi = 40% delle energie totali, di cui EPA e  DHA 250 mg
  • da 1 a 3 anni = 35-40% delle energie totali, di cui EPA e DHA 250 mg
  • da 4 a 17 anni = 20-35 % delle energie totali, di cui EPA e DHA 250 mg
Inoltre, dai 6 mesi ai 2 anni è richiesto un apporto aggiuntivo  DI DHA di 100mg...PERCHÈ IL DHA È COSÌ IMPORTANTE?
Perchè ha una funzione essenziale per lo sviluppo del cervello, del sistema nervoso e della retina. Un numero crescente di studi dimostra una stretta relazione tra bassi livelli di DHA  ematico con disturbi da deficit di attenzione e iperattività (ADHD)  e dislessia nei bambini.

Il DHA si trova in buona concentrazione nel pesce azzurro, che dovrebbe essere assunto 2-4 volte alla settimana dal bambino. I vegetali ricchi prevalentemente di DHA non sono molti, ma in commercio si trova il DHA estratto dalle alghe.
Alcuni oli vegetali, come l'olio di lino e l'olio di canapa, contengono omega 3, ma sono più ricchi di EPA e meno di di DHA. Le farmacie Kerix consigliano di miscelare questi oli oll'olio extravergine di oliva e di utilizzare questo mix per condire ogni giorno le pappe del bambino.

Attenzione: sono da evitate il più possibile i cibi industriali come le merendine, i gelati, i prodotti da forno e la biscotteria, poichè sono ricchi di grassi TRANS.


​​​​​​​La NUTRI-LIPIDOMICA è l'analisi per adulti e bambini utile a conoscere la composizione delle membrane in relazione alle varie classi di grassi e impostare un programma di integrazione e di alimentazione personalizzato. Per richiedere un appuntamento, telefona in farmacia!


LA RICETTA LIPIDOMICA
Crocchette di salmone e patate dolci
Ingredienti (3-4 persone)
  • Salmone fresco 500 g
  • Patate dolci 450g
  • Cipollotto fresco 1
  • Erba cipollina tritata 1 cucchiaio
  • Pangrattato 40g
  • Albume d'uovo 80g
Preparazione
Lesssare le patate con la buccia in acqua fino a quando non saranno tenere.
Cucinare in poca acqua bollente i filetti di salmone (con la pelle) per circa 10 minuti fino a quando saranno cotti anche all'interno. Spellateli e eliminate eventuali lische.
Tritate il salmone, il cipollotto e l'erba cipollina. Passate al passapatate le patate lesse. A questi ingredienti aggiungete l'albume d'uovo e un cucchiaio di pan grattato.

Formate delle polpettine, passatele nel pangrattato e cucinatele in forno caldo a 170 gradi fino a quando saranno dorate.