Seguire la stagionalità per prevenire le intolleranze alimentari.

August 22nd at 12:00am
Share
Mangiare frutta e verdura di stagione è un'ottima strategia per variare la nostra alimentazione in modo naturale.

Purtroppo la globalizzazione spesso non ci aiuta, poichè al supermercato possiamo trovare le melanzane, le zucchine e i pomodori a gennaio o gli spinaci e i finocchi a luglio... Il risultato di questo tipo di offerta è che pensiamo che tale disponibilità sia normale e ci abituiamo a mangiare sempre le stesse cose! Questo comportamento non è però naturale e può indurre "sovraccarichi d'organo" che portano alle famose #intolleranze alimentari. Questo accade perchè ogni alimento ha un proprio effetto all'interno dell'organismo ed è proprio la loro varietà, connessa al ciclo stagionale naturale, ad aiutare l'organismo a mantenersi in salute.

A fine agosto è bene acquistare i frutti di bosco, ricchissimi di antiossidanti e vitamina C, godere della favolosa dolcezza dei fichi, ottimi per colazione associati alle nocciole, e mordere una buona mela biologica, fonte preziosa di inulina.
Per quanto riguarda la verdura, godiamo di un'ampia verietà: almeno tre volte alla settimana è bene fare un antipasto a base di cavolo cappuccio, ottimo alleato per il benessere intestinale, insaporire delle insalate miste con un pò di cicoria per iniziare a depurare l'organismo e preparare della buona conserva di pomodoro maturo arricchita di foglie di basilico fresco per i mesi invernali (Attenzione! Il licopene, antiossidante potentissimo presente nei pomodori maturati al sole, è completamente assente in quelli cresciuti in serra!).

Per non sbagliare e godere pienamente dei frutti dei prossimi mesi, ecco una lista della frutta e verdura da acquistare..preferendo sempre produttori italiani, meglio se biologici e a km0!
​​​​​​​